Peter Pan *RINVIATO AL 2 APRILE

SPETTACOLO RINVIATO AL 2 APRILE

Lo spettacolo Peter Pan previsto per il 22 gennaio verrà rinviato a sabato 2 aprile alle ore 18 per sopraggiunti impedimenti della compagnia.
biglietti acquistati saranno validi anche per la nuova data.
Chi non potesse partecipare potrà chiedere il rimborso presso il botteghino, riconsegnando i titoli acquistati.
Chi avesse acquistato il biglietto tramite voucher oppure tramite carta del docente \ 18app potrà scegliere un altro spettacolo della stagione di teatro ragazzi.
I partecipanti al progetto 𝗖𝗘𝗘𝗧 verranno contattati dal botteghino nei prossimi giorni.


sabato 2 aprile ore 18
Teatro dell’Unione, Viterbo

Factory Compagnia Transadriatica
presenta

PETER PAN

ETA’ CONSIGLIATA 6+

di Tonio De Nitto

collaborazione drammaturgica Riccardo Spagnulo
con Francesca De Pasquale, Luca Pastore, Benedetta Pati, Fabio Tinella

Regia di Tonio De Nitto

coreografie Barbara Toma
Musiche Paolo Coletta
Scene di Iole Cilento e Porziana Catalano
Videomapping di Emanuela Candido, Andrea Carpentieri, Andrea Di Tondo – Insynchlab
Costumi di Lapi Lou
Sarta Mariarosaria Rapanà
Luci di Marco Oliani
Assistente di produzione Daniele Guarini
Organizzazione Francesca D’Ippolito
Produzione Factory compagnia transadriatica – Fondazione Sipario Toscana
Si ringraziano Ilaria Carlucci, Teatro comunale di Novoli, La città del Teatro, Manifatture Knos

Peter Pan è la storia di un’assenza, di un vuoto che spesso rimane incolmabile, quello di un bambino che non c’è più. E’ l’inseguimento di un tempo che sfugge al nostro richiamo e che a volte si ferma, la ricerca delle esperienze che ci fanno diventare grandi senza volerlo e troppo presto. L’ispirazione viene dalle avventure di Peter e Wendy e dall’atmosfera un po’ misteriosa del primo romanzo di James Matthew Barrie, Peter Pan nei Giardini di Kensington dove il sentimento autobiografico di una mancanza incolmabile spinge l’autore a creare un mondo parallelo, un giardino prima, un’isola poi, dove i bambini caduti dalle carrozzine e dimenticati dai propri genitori si ritrovano in uno spazio senza confini fisici e temporali.
E l’isoladelmaipiù, Neverland, è forse dentro la testa di ogni bambino, un posto dove vanno a finire le cose dimenticate dai grandi, per cui non c’è spazio nella vita reale. E’ qui che Wendy riesce a trovare la giusta distanza con il suo essere bambina, qui che sente il desiderio di crescere, di abbandonare l’isola senza recidere quel legame con la propria infanzia che fatica a rimanere con noi tutta la vita: una finestra che chiudiamo diventando grandi e che, invece, dovremmo tenere aperta, in contatto con la nostra realtà e il nostro essere adulti.

Con lo stesso ensemble di Diario di un brutto anatroccolo, Factory si cimenta in questa nuova creazione attraversando temi fondamentali per la crescita dove sogno, vita e morte corrono sullo stesso filo e possono essere entrambe una grande avventura, a dirla come Peter.

ETA’ CONSIGLIATA 6+

Mascherina e Green Pass obbligatori

Biglietti:

Bambini: € 5,00
Intero: € 10,00 + 1,00
Ridotto: € 8,00 + 1,00

Teatro dell’Unione
piazza Giuseppe Verdi – Viterbo

La biglietteria del Teatro è aperta dal martedì al sabato con orario 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00.

Per informazioni www.teatrounioneviterbo.it e teatrounioneviterbo@gmail.com
Tel. 388.95.06.826
Facebook Teatro dell’Unione
Twitter @teatrounione
Instagram @teatrounione

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*